• +39 091 347 437
  • info@oleumsicilia.com

Category ArchiveEventi

Emergenza Covid-19

  • In rispetto a quanto emanato nel Dpcm del 22 marzo ecco la nostra squadra ti tecnici in video conferenza per programmare la chiusura della seconda annualità del programma relativo ai REG UE 611 e 615 del 2014 e smi…..
  • Per qualsiasi comunicazione ecco di seguito i recapiti telefonici da contattare: 340 4076474 – 380 6855561.

Corso per assaggiatori di olio

Oleum Sicilia Soc. Coop. nell’ambito del progetto Unaprol ai sensi dei Regg. 611-615/2014 e S.M.I. organizza un corso per assaggiatori di olio d’oliva.

Il corso sarà realizzato ad Agrigento nei giorni 12, 13, 14, 27 e 28 Marzo 2020. Il corso è stato autorizzato dalla Regione Sicilia ed è valido per il conseguimento dell’attestato di idoneità fisiologica all’assaggio dell’olio di oliva ai sensi dell’art. 2 del D.M. MIPAAF 18/06/14.

Per info ed iscrizione contattare:

Tel. 0922 26872

E-mail: agrigento@coldiretti.it

Corso teorico-pratico di potatura

Corso per la razionalizzazione delle operazioni di potatura dell’olivo:

Ore 9:00 Lezione Teorica a cura del Dott. Francesco Lo Grasso:

  • Lezione teorica sul vaso policonico come strategia di razionalizzazione degli impianti tradizionali
  • Interventi sugli impianti tradizionali (vaso belicino, vaso libero, globo, ecc.)
  • Come incide la potatura sulle qualità organolettiche dell’olio

Sala “Real Cantina Borbonica” – Partinico 08 Febbraio 2020

Ore 13:00 Lunch break

Ore 14:00 Lezione Pratica a cura del Dott. Francesco Lo Grasso:

  • Lezione pratica con dimostrazione dell’esecuzione di potatura da terra con l’utilizzo di attrezzature elettro-meccaniche e telescopiche
  • Dimostrazione della potatura di produzione
  • Dimostrazione della potatura di allevamento
  • Dimostrazione della potatura di riforma

Partinico 08 Febbraio 2020

Per iscrizioni inviare richiesta a: oleum.sicilia@gmail.com

I segreti dell’olio d’oliva

Come si fa a distinguere un olio buono da uno pessimo? Quali sono le caratteristiche di un olio Evo, IGP o Dop?
Fatevi accompagnare dal nostro Presidente Mario Terrasi e dalla Dottoressa Maria Concetta Borgese in un cammino verso l’approccio all’olio extravergine di qualità.

Quindi, non esitate iscrivetevi al nostro corso! Ci sono ancora dei posti liberi. La lezione si terrà Il 7 febbraio, alle ore 10.00 nella sede della Federazione Coldiretti provinciale di Trapani, in via Senatore Simone Gatto 36.

Per informazioni potete chiamare 0923/871620.

Forum Agroalimentare della Coldiretti

L’edizione 2019 del Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, organizzato dalla Coldiretti con la collaborazione di The European House – Ambrosetti, si è svolto quest’anno a Villa d’Este a Cernobbio, sul lago di Como, dall’ 11 al 12 ottobre. Il Forum è stato l’appuntamento nel quale si sono riuniti i maggiori esperti dell’agroalimentare, opinionisti, ed esponenti del mondo accademico nonché rappresentanti istituzionali, responsabili delle forze sociali, economiche, finanziarie e politiche nazionali ed estere.

L’edizione di quest’anno ha avuto inizio venerdì 11 ottobre alle ore 9,00 con l’apertura del “Salone dell’Economia Circolare” e le dimostrazioni pratiche delle esperienze più innovative delle imprese agricole. Una risposta alla “Svolta green degli italiani” al centro della prima Indagine Coldiretti/Ixe’ è stata presentata nella conferenza stampa di apertura del presidente nazionale della Coldiretti Ettore Prandini. Nel pomeriggio focus sull’impatto dei dazi Usa sulle imprese ed i rischi per il Made in Italy e sessioni di approfondimento dedicate a legalità, autonomie  e rapporti di filiera nell’agroalimentare.

Il nostro Presidente Mario Terrasi, impegnato per la salvaguardia dei produttori olivicoli siciliani e per la promozione dell’olio made in Sicily, non è mancato all’appuntamento.

Settembre… Arrivati i nuovi condimento Oleum Sicilia in Olio EVO 100% Italiano

L’Olio extra vergine d’oliva 100% Italiano aromatizzato al limone 🍋, peperoncino 🌶 e basilico ☘️ si rivela essere davvero indispensabile per una cucina creativa: un ingrediente rivolto agli intenditori, a chi vuole avere il meglio e un gusto speciale, e aggiungere un tocco di fantasia in più in cucina.

Campagna in difesa dell’olio extravergine

Si è svolto nella mattinata del 9 Aprile, presso Vinitaly – SOL&Agrifood, il workshop internazionale promosso da Unaprol – Consorzio Olivicolo Italiano – “Il ruolo dei consumatori nel mercato mondiale dell’olio di oliva”. Nel corso dell’evento il Presidente di Unaprol, David Granieri ha presentato alle associazioni di consumatori italiane e straniere, la proposta di rivedere e armonizzare la categoria merceologica dell’olio extra vergine d’oliva abbassando il livello di acidità dallo 0,8% allo 0,5%, per aumentare la qualità e contrastare in maniera più efficace frodi e imbrogli.

“Vogliamo costruire un nuovo modello culturale, dialogando di più e meglio con i consumatori, senza troppi tecnicismi. E’ importante far arrivare il messaggio che un olio con un livello di acidità 0,8% non è un extravergine. Partiamo da questo e poi faremo il resto – ha spiegato David Granieri, presidente Unaprol – La filiera deve avere il coraggio di cambiare, è una battaglia che parte dall’Italia per regolamentare un sistema senza controllo”.

Oleum Sicilia appoggia a pieno questa iniziativa in difesa della qualità degli olii italiani e soprattutto delle eccellenze dell’olio extravergine di oliva IGP Sicilia. Infatti, siamo stati presenti con la nostra postazione nello stand Unaprol per presentare i nostri prodotti di alta qualità.

Inaugurazione Mercato di Palermo

Coldiretti Sicilia inaugura il 7 marzo 2018 il Mercato Campagna Amica al coperto di Palermo. L’Oleum Sicilia Soc. Coop. offrirà ai partecipanti al corso di approccio all’olio il suo kit con vasetti di paté e bottiglie di olio extravergine di oliva (tutto rigorosamente made in Sicilia). Nella foto il presidente Mario Terrasi che mostra in anteprima una delle pareti del bellissimo Mercato Campagna Amica che sarà inaugurato.

Olio EVO italiano, le strategie per rilanciare il settore

Giovedì 31 gennaio, alle ore 10.30, a Roma, presso la sala Auditorium dell’Ara Pacis (via di Ripetta, 190), si è tenuto il workshop organizzato dall’Unaprol – Consorzio Olivicolo italiano – “Olio extravergine italiano, le strategie per rilanciare il settore. Come contrastare speculazioni, frodi, contraffazioni e cambiamenti climatici”

Secondo i dati Ismea, nel 2018 la produzione in Italia ha raggiunto circa 185 mila tonnellate, uno dei peggiori risultati degli ultimi 25 anni (paragonabile solo a quello del 2016) a causa soprattutto delle gelate dello scorso febbraio. In diminuzione la quota di mercato con l’Italia che ha fatto registrare negli ultimi due mesi un preoccupante -4%. A incidere sul comparto olivicolo anche una serie di criticità, dalle speculazioni alla Xylella, dalle contraffazioni all’invasione di olio straniero, dai cambiamenti climatici alle frodi.

“La situazione è gravissima, per questo da mesi chiediamo un intervento del governo attraverso il Piano olivicolo nazionale 2.0. Per salvare l’olio italiano dagli attacchi stranieri, dalle frodi e dalle speculazioni è necessario un patto di filiera a garanzia del consumatore – ha spiegato David Granieri, presidente Unaprol. La proposta che lanciamo oggi è quella di una nuova classificazione dell’olio extravergine con un abbassamento del livello di acidità dallo 0,8 allo 0,5% per aumentare la qualità e contrastare in maniera più efficace frodi e imbrogli che si concentrano nella zona di confine. Il panel test funziona bene è la classificazione che è sbagliata”.

Oleum Sicilia appoggia pienamente la battaglia del Presidente della Coldiretti Ettore Prandini che analizzando il problema delle contraffazioni ha dichiarato: “Di fronte al crescente rischio frodi a livello nazionale occorre stringere le maglie ancora larghe della legislazione con la riforma dei reati in materia agroalimentare, aumentare i controlli fatti alla trasformazione e all’importazione superando il segreto di stato sulla destinazione delle importazioni e lavorando per una maggiore trasparenza dell’indicazione dell’origine in etichetta”.

Corso assaggiatori oli di oliva

Oleum Sicilia Soc. Coop. in collaborazione con Unaprol SCaP e Coldiretti Sicilia organizza un corso professionale di formazione di assaggiatori per l’analisi sensoriale dell’olio di oliva.

Il corso formativo vuole ridurre il gap informativo dei consumatori e degli operatori sulle caratteristiche distintive dei prodotti, sulle modalità di consumo e sulla valorizzazione nelle diete alimentari, con l’ambizione di innescare un processo a catena in cui il target coinvolto possa assumere esso stesso il ruolo di ambasciatore e testimone di tali valori.

Il corso di primo livello, autorizzato dalla Regione Sicilia e valido per il conseguimento dell’attestato di idoneità fisiologica all’assaggio dell’olio di oliva ai sensi dell’Art. 2 del D.M. MIPAAF del 18/06/14, si svolgerà nei giorni 1 – 2 – 7 – 8 e 9 Febbraio 2019 a Palermo in Via Mariano Stabile n. 160.

Per informazioni ed iscrizioni contattate la Oleum Sicilia sulla casella di posta: info@oleumsicilia.com (iscrizioni entro il 31 Gennaio 2019).